Sistemi di pesatura CRL AP


Scarica Scheda PDF

Il sistema è composto da un indicatore di peso TOUCH SCREEN che consente di alimentare e leggere celle di carico a colonna modello COL3 con portate fino a 20000 kN.

Tale sistema di controllo è ideale per essere impiegato nei più moderni sistemi di applicazioni come magli, presse, banchi prova e automazione in generale permettendo di rilevare il  valore di PICCO alla frequenza di 2 kHz. Il sistema può essere componibile con 1/2/3 celle di carico con portate dedicate alla applicazione.


Zoom Clicca sull'immagine per ingrandire

Sistemi di pesatura CRL AP Sistemi di pesatura CRL AP Schema Sistemi di pesatura CRL AP Montaggio

Specifiche Tecniche

Alimentazione220V
Temperatura di funzionamento-10 / +50 °C (14 / 122 °F)
Temperatura di stoccaggio-20 / +60°C (-4 / +140°F)
DisplayLCD 5,2” (area visiva 118 x 58 mm) monocromatico ad alto contrasto
 Luminosità displayRetro illuminato a led bianchi, intensità regolabile
 Touch screenResistivo 4 fili, adatto ad uso con guanti, buzzer
Grado di protezioneIP 65
Frequenza di acquisizione peso2000 Hz
Materiale celle di caricoAcciaio Inox
Portata celle di carico50, 100, 200, 300 t
Dimensioni ingombro valigetta400 x 300 x 200 mm / 15.7 x 11.8 x 7.9 in
Peso valigetta5 kg / 11 lbs
Cavo collegamento5 / 10 m – 6 x 0,30 (schermo non collegato a corpo cella)
Per le specifiche tecniche complete e più aggiornate fare riferimento alla scheda tecnica scaricabile qui
Scarica Scheda PDF

MONTAGGIO DELLE CELLE

Accorgimenti generali da seguire nell’installazione e montaggio di celle di carico:

  • Rispettare il senso di applicazione delle forze alle celle di carico
  • Non superare i limiti di temperatura riportati in targa
  • Non rimuovere le etichette dalle celle
  • Proteggere adeguatamente i cavi con guaine o canaline
  • Effettuare su ogni singola cella un collegamento di messa a terra con cavo adeguato, cavallottando eventualmente le piastre degli accessori di montaggio
  • Non effettuare saldature sulla struttura meccanica dopo il posizionamento delle celle
  • Evitare o ridurre al minimo eventuali vincoli meccanici tra la struttura rigida e la struttura pesata, per evitare difetti di pesatura e ritorni a zero
  • In caso di utilizzo con vibrazioni o carichi dinamici proteggere le celle con antivibranti
  • Proteggere le celle da eventuali accumuli di polveri con opportune protezioni