GICAM propone un nuovo strumento che completa ulteriormente la gamma di indicatori portatili ad alimentazione indipendente per la visualizzazione di celle di carico a canali indipendenti. Il SLIM4Cè costituito da 4 strumenti che sono in grado di visualizzare altrettanti canali dedicati.

I 4 strumenti sono montati in una pratica valigetta per essere portati direttamente nei luoghi dov'è necessario rilevare la lettura delle celle di carico. Inoltre dispone di alimentazione indipendente tramite batterie ricaricabili ed è completo di caricabatteria.

Si possono collegare un massimo di 2 celle di carico da 350 Ohm (oppure 4 celle da 700 Ohm) in parallelo ad ogni canale di ingresso.


Zoom Clicca sull'immagine per ingrandire

Indicatore SLIM4C Indicatore SLIM4C Schema

Specifiche Tecniche

AlimentazioneA batterie completo di caricabatteria
Assorbimento max1,5 W (ogni SLIM)
IsolamentoClasse III
Temperatura di funzionamento-10 / +50 °C (14 / 122 °F) umiditą Massimo 85% senza condensa)
DisplayNumerico a 5 cifre LED rossi a 7 segmenti (h 10 mm)
Tastiera3 pulsanti meccanici
Ingresso celle con le caratteristiche seguentiMassimo 2 celle da 350 Ω in parallelo (o 4 celle da 700 Ω)
Linearitą< 0,01 % del fondo scala
Deriva in temperatura< 0.001% del fondoscala/C°
Risoluzione interna24 bit
Campo di misuraDa -3,9 mV/V a +3,9 mV/V
Filtro digitale0.1 Hz - 50 Hz
Numero decimali pesoDa 0 a 3 cifre decimali
Taratura di zero e fondo scalaEseguibile da pulsanti
Controllo interruzione cavo cellaSempre presente
Memoria codice programma32 kByte
Memoria dati2 kByte
Conformitą alle NormativeEN61000-6-2, EN61000-6-3, EN61010-1
Dimensioni ingombro valigetta260 x 250 x 125 mm (10.2 x 9.8 x 4.9 in)
Per le specifiche tecniche complete e pił aggiornate fare riferimento alla scheda tecnica scaricabile qui
Scarica Scheda PDF

MONTAGGIO DELLE CELLE

Accorgimenti generali da seguire nell’installazione e montaggio di celle di carico:

  • Rispettare il senso di applicazione delle forze alle celle di carico
  • Non superare i limiti di temperatura riportati in targa
  • Non rimuovere le etichette dalle celle
  • Proteggere adeguatamente i cavi con guaine o canaline
  • Effettuare su ogni singola cella un collegamento di messa a terra con cavo adeguato, cavallottando eventualmente le piastre degli accessori di montaggio
  • Non effettuare saldature sulla struttura meccanica dopo il posizionamento delle celle
  • Evitare o ridurre al minimo eventuali vincoli meccanici tra la struttura rigida e la struttura pesata, per evitare difetti di pesatura e ritorni a zero
  • In caso di utilizzo con vibrazioni o carichi dinamici proteggere le celle con antivibranti
  • Proteggere le celle da eventuali accumuli di polveri con opportune protezioni