Celle di carico per geotecnica BA-EST/CV


Scarica Scheda PDF

Le barrette estensimetriche a corda vibrante BA-EST/CV sono utilizzate per misurare gli stati tensionali esistenti in strutture portanti o per monitorare le tensioni esistenti nelle centine, durante le fasi di scavo delle gallerie. Tale controllo si rende necessario per la verifica delle tensioni e delle deformazioni delle opere di sostegno sia provvisorie che permanenti.

Le barrette estensimetriche a corda vibrante consistono in un tubetto in acciaio inox all’interno del quale una sottile corda, fissata alle due estremità, è fatta vibrare da una bobina di eccitazione. Un termistore interno, inoltre, provvede a rilevare la temperatura. La barretta estensimetrica BA-EST/CV può lavorare indifferentemente sia a trazione che a compressione, inoltre la parte sensibilizzata è resinata al fine di preservare la funzionalità dello strumento in caso di urti od immersione.

La lettura dei dati può avvenire mediante l'utilizzo della centralina portatile o tramite un sistema automatico di acquisizione dati, progettato per realizzare il monitoraggio in continuo. La barretta è a tenuta stagna, può essere applicata esternamente a strutture sollecitate oppure annegata in getti di calcestruzzo per le misure delle sollecitazioni.


Zoom Clicca sull'immagine per ingrandire

Celle di carico per geotecnica BA-EST/CV

Specifiche Tecniche

MaterialeAcciaio Inox
Campo di misura+/- 1500 micro epsilon
SensibilitÓ1 micro epsilon
RipetibilitÓ+/- 0.2% F.S.
Grado di protezioneIP 68
Tipo di sensorea corda vibrante
Accuratezza totale< 1% F.S.
Termistore internocampo di misura -20 / +80 ░C

MONTAGGIO DELLE CELLE

Accorgimenti generali da seguire nell’installazione e montaggio di celle di carico:

  • Rispettare il senso di applicazione delle forze alle celle di carico
  • Non superare i limiti di temperatura riportati in targa
  • Non rimuovere le etichette dalle celle
  • Proteggere adeguatamente i cavi con guaine o canaline
  • Effettuare su ogni singola cella un collegamento di messa a terra con cavo adeguato, cavallottando eventualmente le piastre degli accessori di montaggio
  • Non effettuare saldature sulla struttura meccanica dopo il posizionamento delle celle
  • Evitare o ridurre al minimo eventuali vincoli meccanici tra la struttura rigida e la struttura pesata, per evitare difetti di pesatura e ritorni a zero
  • In caso di utilizzo con vibrazioni o carichi dinamici proteggere le celle con antivibranti
  • Proteggere le celle da eventuali accumuli di polveri con opportune protezioni